Iperius® Remote

Tutorials

« Tutti i Tutorials


Come personalizzare Iperius Remote con il tuo marchio




Iperius Remote è l’unico software di supporto remoto che consente un vero e proprio “full rebranding“, ovvero la possibilità di essere personalizzato completamente con il marchio della propria azienda.

La personalizzazione di Iperius Remote, infatti, non comporta solamente l’inserimento dei dati della propria azienda all’interno del software, ma permette di cambiare il nome stesso del software e la sua icona principale. Questo è davvero molto importante per la propria immagine aziendale, specie nel momento in cui si fa dell’assistenza remota uno dei servizi chiave del proprio business.

Infine, Iperius Remote consente di preimpostare diverse importanti opzioni all’interno della versione personalizzata, per automatizzare e gestire al meglio le sessioni di desktop remoto.

Ricordiamo che la possibilità di generare eseguibili personalizzati di Iperius Remote è inclusa a partire dalla versione Large, mentre se si vuole utilizzarla anche con versioni inferiori, è possibile acquistare questa opzione a parte, con un prezzo una tantum di 150 €.

Vediamo di seguito i pochi semplici passaggi necessari per generare e scaricare un eseguibile personalizzato di Iperius Remote:

Una volta acquistata una versione Large o superiore, o la licenza di personalizzazione per le versioni minori, accediamo alla pagina delle licenze, dove sulla riga della licenza di Iperius Remote vedremo disponibile uno specifico link, come mostrato nella figura sottostante:

remote-desktop-customization001

Cliccando sul link, verrà aperta una finestra dove potremo impostare tutti i parametri della personalizzazione:

remote-desktop-customization002

Se abbiamo generato un eseguibile personalizzato precedentemente, troveremo già in alto il link per scaricarlo.

In ogni caso, subito sotto abbiamo i vari campi che possiamo inserire o modificare. Come vediamo in figura, possiamo subito specificare il nome del file eseguibile e il nome del software (quello che apparirà ad esempio nella barra del titolo della finestra principale).

Quindi possiamo inserire il Client Account, ovvero le credenziali che vengono create in fase di acquisto e che servono per autenticare automaticamente i computer remoti all’interno della nostra lista di computer (la rubrica). Normalmente bisogna andare a inserire queste credenziali in remoto, mentre con la personalizzazione possiamo fare in modo che l’eseguibile personalizzato si connetta automaticamente con queste credenziali. Quindi, non appena un computer remoto si connette in ricezione, possiamo subito vederlo nella nostra lista dei client remoti (rubrica).

Nella figura sottostante vediamo dove risulterà automaticamente configurato il Client Account nel programma:

Nel campo successivo possiamo anche impostare una password specifica per connetterci in remoto ai computer sui quali gira questa versione personalizzata. Se sopra abbiamo specificato le credenziali del Client Account, la password per accedere al computer remoto sarà quella appunto del Client Account. Ma se aggiungiamo questa ulteriore password, potremo usare anche questa per collegarci in remoto ai computer. Avere più password è sicuramente molto utile quando si vuole consentire l’accesso ad alcuni utenti ai quali però non vogliamo far conoscere la password del Client Account. Questa password potrà ovviamente essere modificata sul client remoto anche successivamente (Iperius Remote consente di specificare anche più Client Account, una caratteristica fondamentale quando diverse aziende devono fare supporto al computer dello stesso cliente)

Nell’immagine sottostante vediamo dove risulterà automaticamente configurata la password specifica nel programma:

Passiamo quindi ai campi successivi scorrendo in basso la pagina:

remote-desktop-customization003

Come vediamo in figura, i primi quattro campi sono relativi alle informazioni aziendali, che verranno mostrati nella finestra principale dell’eseguibile personalizzato (nome azienda, indirizzo del sito web, email e numero di telefono).

Subito sotto abbiamo altre due importanti opzioni. La prima serve per dire al programma di effettuare subito la connessione in ricezione quando viene aperto (mentre normalmente è necessario cliccare su “Consenti connessioni”). Questo può velocizzare l’inizio della sessione di supporto remoto quando facciamo scaricare il software ad un cliente. Infatti, una volta che la versione personalizzata verrà aperta, potremo subito vedere quel client remoto nella nostra lista computer (rubrica), e collegarci automaticamente.

Nell’immagine sottostante vediamo come appare un client remoto appena connesso nella lista dei computer di un operatore o dell’amministratore:

remote-desktop-customization007

Questa lista è disponibile nei computer DAI QUALI si effettua la connessione, per amministratori che abbiano specificato il relativo Master Account e per gli operatori che abbiano specificato il loro account, sempre nella configurazione del programma. Verranno automaticamente visualizzati in questa lista tutti i computer remoti che, quando si connettono, hanno il Client Account impostato. Facendo doppio click sulla riga del computer si avvierà la sessione di desktop remoto.

Tornando alla finestra di generazione del file eseguibile personalizzato, l’altra opzione importante di cui parlavamo è la modalità “solo visualizzazione” (“view only mode” in inglese). Se si mette questa spunta, i client remoti non daranno la possibilità di usare il mouse e la tastiera. Non si potrà quindi prendere realmente il controllo di quelle macchine ma solo visualizzare ciò che accade sullo schermo. Questa modalità può essere utile per un semplice screen sharing o per presentazioni dove non vogliamo che chi si connette possa interagire con la macchina remota e magari apportare modifiche indesiderate. Quando questa modalità è attiva, anche il trasferimento file risulterà disabilitato.

Infine, l’ultima opzione è la scelta dell’icona del programma. Questa deve essere un file .ICO, con internamente almeno la dimensione 32×32 pixel (è consigliabile creare una icona che abbia le dimensioni 16, 32, 48 e 256).

Una volta che abbiamo impostato tutte le opzioni nel modo desiderato, possiamo infine cliccare sul pulsante per generare l’eseguibile personalizzato e attendere. Il processo dovrebbe richiedere all’incirca un minuto, durante il quale non bisogna uscire dalla pagina. Verrà mostrato il seguente messaggio di attesa:

remote-desktop-customization004

Una volta che il file eseguibile sarà stato creato, sarà subito possibile scaricarlo cliccando il link relativo a inizio pagina:

remote-desktop-customization008

Potremo quindi mettere questo file disponibile per il download sul sito della nostra azienda, per fornire subito ai nostri clienti un perfetto servizio di supporto remoto.




Per qualsiasi domanda o dubbio in merito a questo tutorial, Contattaci